Questa specie rara di maiali è in grado di scavare… servendosi di uno strumento, proprio così. E sa anche fare il passo del moonwalk!

  • Un video virale mostra una famiglia di maiali verrucosi delle Visayas (Sus cebifrons), dello zoo di Parigi, mentre utilizza un pezzo di corteccia o rami per costruire una tana.
  • È ormai ampiamente risaputo che gli animali utilizzino tali strumenti, in particolare i primati, ma stavolta si tratta del primo studio e del primo video ad avere per oggetto dei maiali che utilizzano tali strumenti.
  • Lo studio suggerisce che l’utilizzo di bastoncini è un comportamento socialmente acquisito, e aumenta le probabilità, tra le specie di maiali, di utilizzare strumenti e di apprendere socialmente.
  • Esistono pochissimi studi relativi al maiale verrucoso delle Visayas, una specie originaria delle Filippine e gravemente minacciata di estinzione, a causa del forte calo della popolazione.

PARIGI — Priscilla afferra un pezzo di corteccia e comincia a scavare la terra. Si tratta del classico strumento tipicamente utilizzato dai primati, non sarebbe così degno di attenzione, se non fosse che Priscilla è una femmina di maiale verrucoso delle Visayas (Sus cebifrons), una specie endemica delle Filippine e in grave pericolo di estinzione, famosa per il ciuffo alla moicana sulla testa e sulla schiena. E oggi è famosa anche per un’altra ragione: secondo un recente studio, è incline all’utilizzo di strumenti.

Lo studio di Meredith Root-Bernstein, Trupthi Narayan, Lucile Cornier e Aude Bourgeois scaturisce da un video, divenuto virale, i cui protagonisti sono proprio Priscilla e la sua famiglia mentre sono impegnati a scavare un nido servendosi di un ramo, comportamento che generalmente non è presente nei maiali. Il video è stato girato alla Ménagerie, nel Jardin des Plantes di Parigi, che ospita diverse specie in via di estinzione.

“Come mai l’utilizzo di strumenti da parte dei maiali desta tutto questo stupore? I maiali sono stati denigrati per lungo tempo in molte culture e spesso assunti come simbolo di sporcizia, pigrizia e avarizia”, ha scritto Root-Bernstein in un’e-mail a Mongabay. “I maiali non destano troppo interesse neanche da parte degli studiosi del comportamento animale, nonostante questi ne riconoscano l’intelligenza.”

Lo studio, pubblicato nel mese di settembre sulla rivista Mammalian Biology, illustra in maniera dettagliata in che modo una famiglia di maiali verrucosi delle Visayas utilizza gli strumenti durante il processo di costruzione del nido, dopo che Root-Bernstein, nel 2015 “aveva notato che lo stesso pezzo di corteccia, inizialmente utilizzato come strumento di scavo, restava visibile [ma] … in diverse posizioni all’interno del recinto, sempre accanto a un nido di recente creazione”.

I ricercatori sono tornati alla Ménagerie durante le stagioni di nidificazione, nell’ottobre del 2016 e del 2017, per osservare la famiglia dei quattro maiali verrucosi, che sono stati visti scavare, sradicare e persino eseguire il passo del “moonwalk” — un movimento all’indietro in cui trascinano le zampe per ammonticchiare terra, foglie e pacciame per creare una sorta di riparo intorno al nido, che ricorda molto il famoso passo di danza di Michael Jackson.

Priscilla, la precorritrice del metodo di scavo con un bastoncino, non è l’unica ad essere in grado di maneggiare uno strumento. Il suo compagno, Billie, e i loro piccoli, Beatrice e Antonia, l’hanno imitata ottenendo diversi risultati, come hanno osservato i ricercatori. Le femmine usavano il bastoncino eseguendo un movimento simile a quello di un vogatore, mentre Billie ha tentato di usare il bastoncino ma senza ottenere risultati soddisfacenti. “Quando veniva utilizzato dalle femmine, la loro capacità di scavo aumentava, e veniva collocato in modo ben preciso, a seconda delle varie fasi del processo di costruzione del nido”, in base a quanto sostiene lo studio.

Mentre Billie, invece, era sempre il primo ad eseguire il passo del moonwalk In effetti, il suo coinvolgimento pratico all’interno dell’intero processo di costruzione del nido non era neanche previsto. “Infatti era stato constatato che i maschi adulti di Sus cebifrons generalmente non partecipano alla costruzione del nido, nonostante vivano tutto l’anno con le femmine; per tale ragione è stato sorprendente che il maschio adulto Billie abbia manifestato aspetti del comportamento concernente l’utilizzo di strumenti, oltre ad aver partecipato alla raccolta delle foglie, alla sistemazione delle foglie nel nido, e ad aver eseguito il passo del moonwalk, come sostiene lo studio.

In che modo i maiali verrucosi hanno imparato a scavare con gli strumenti? Lo studio ipotizza che all’origine di tale comportamento potrebbe esserci “il movimento di scuotere energicamente la testa” che eseguono quando raccolgono le foglie o i ramoscelli durante la fase iniziale del processo di costruzione del nido.

“Lo studio di questa specie contribuirà a migliorare il loro benessere e le cure di cui hanno bisogno”, afferma Bourgeois, il veterinario responsabile della Ménagerie. “Una tale scoperta è di fondamentale importanza per ampliare le conoscenze relative a questa specie così poco conosciuta e per accrescere la consapevolezza dei rischi che stanno correndo sia i maiali verrucosi delle Visayas che i loro habitat.”

Priscilla e Billie sono nati in cattività rispettivamente nel 2007 e nel 2009. i loro cuccioli, poi chiamati Antonia e Beatrice per lo studio, sono nati nel 2012. La Ménagerie è inserita in una rete di giardini zoologici, gestita dal Programma Europeo per le Specie Minacciate (EEP), che allevano maiali verrucosi delle Visayas. Nel 2015 si contavano 1.387 esemplari di maiali verrucosi delle Visayas in tutti i giardini zoologici inseriti nel programma EEP.

La specie è endemica di sei isole dell’arcipelago delle Visayas, nelle Filippine. Purtroppo la caccia per la carne e per la pelle di questi animali ha determinato l’estinzione di questa specie in quattro isole. Sopravvivono soltanto le popolazioni selvatiche delle isole di Panay e Negros.

Fonte:

Root-Bernstein, M., Narayan, T., Cornier, L., & Bourgeois, A. (2019). Context-specific tool use by Sus cebifronsMammalian Biology98, 102-110. doi:10.1016/j.mambio.2019.08.003

Immagine banner di un maiale verrucoso delle Visayas (Sus cebifrons) nello zoo Plackendael, in Belgio, inserito nel Programma Europeo per le Specie Minacciate (EEP). Foto di Ad Meskens / Wikimedia Commons [CC BY-SA 4.0

Articolo originale: https://news.mongabay.com/2019/10/these-rare-pigs-can-dig-it-with-a-tool-that-is-and-moonwalk-too/

Articolo pubblicato da
, , ,